fbpx
 

#buonaidea #lascuoladeiquartieri #giambellinolorenteggio

Trama Plaza Lab, offerta formativa e intrattenimento culturale itinerante

Nel quartiere Giambellino-Lorenteggio convivono persone di diversa provenienza. Noi consideriamo questo melting pot una ricchezza e con il progetto Trama Plaza Lab vogliamo favorire l’integrazione, l’inclusione e lo scambio tra gruppi sociali e culture diverse che convivono nello stesso territorio. La nostra soluzione consiste in un’offerta formativa e di intrattenimento culturale itinerante, che utilizza i temi della sostenibilità nella moda come strumento di condivisione e di unione. Vogliamo diffondere l’idea che nel quotidiano si può essere sostenibili con semplici pratiche.

 

Qual è la tua storia?

Siamo un gruppo eterogeneo di esperti nel settore moda e sociale. C’è chi di noi è nato e vive in Giambellino; chi ci ha frequentato le scuole, fatto volontariato e passato innumerevoli pomeriggi fuori dalla biblioteca di via Odazio (e qualcuno anche dentro). C’è pure chi ha avuto la fortuna di averci trovato lavoro, muovendosi in bici e mangiando in pausa pranzo la miglior carne equina di Milano. La nostra storia professionale raccoglie diverse competenze nate da esperienze legate al tema socio culturale di Trama Plaza Lab: dall’assistenza legale per migranti, alla formazione a donne in stato di fragilità, all’animazione di gruppi di disabili, al fundraising e alla progettazione di percorsi sartoriali.

 

Come è nata l’idea di Trama Plaza Lab?

Pensiamo che affrontare argomenti che vanno al di là delle prime necessità, ma di cui si è indirettamente protagonisti, possa ampliare lo sguardo delle persone del nostro quartiere e contribuire ad una crescita più consapevole e una più facile interazione con il diverso. Trama Plaza Lab nasce con l’idea di proporre un macro tema, come la moda, in apparenza semplice, che sotto diversi punti di vista accomuna tutti, per far interagire vicini di casa di diverse culture che ad oggi non si interfacciano. Un argomento che porti con sé anche il concetto di “bello” in un quartiere di edilizia popolare degradata che ha estremo bisogno di bellezza.

 

Che cosa vi state portando a casa dal percorso di formazione avanzata?

Ordine, completezza, visione globale sul progetto. Sono le parole che racchiudono la sensazione di benessere che ci sta lasciando la formazione della Scuola dei Quartieri. La spinta ad approfondire ogni singolo aspetto con metodicità ci rende più padroni del nostro lavoro. Troviamo molto efficace anche l’opportunità che la Scuola ci sta dando di ampliare la rete in quartiere grazie ai tour e gli incontri con persone strategiche.

 

Che impatto vorreste che Trama Plaza Lab avesse sul Giambellino-Lorenteggio?

Il risultato più ambizioso è rendere la comunità consapevole del reale inquinamento dell’ambiente e dello sfruttamento delle risorse causato dall’industria della moda di oggi. Vogliamo creare questa consapevolezza, mostrando alle persone del quartiere come si può trasformare i propri vestiti inutilizzati, ottenendo nuovi look senza la necessità di comprare altri capi. La mobilità è il nostro punto di forza e ci permette di creare rete sul territorio e aumentare la visibilità di chi offre un servizio sartoriale connettendolo a chi ne può usufruire.

Category
2. Giambellino e dintorni, Buonaidea