BellaStoria, la nuova app della Scuola dei Quartieri
16978
page-template-default,page,page-id-16978,cookies-not-set,,qode-title-hidden,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-9.2,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

#BellaStoria, l’app della Scuola dei Quartieri

Con #BellaStoria scopri i volti e le esperienze di chi ha cambiato i quartieri , il calendario delle iniziative promosse dalla Scuola e una serie di altre opportunità a disposizione dei cittadini per rigenerare le periferie. Per rimanere aggiornato e entrare a far parte della comunità della Scuola dei Quartieri, scarica la App dall’Apple App Store o dal Google Play Store.

app bellastoria

L’app è divisa in tre sezioni:

Luoghi

#BellaStoria è un racconto frammentato in “punti di interesse” collocati su una mappa, che mostra la relazione tra ciò che è stato (le memorie che cambiano), ciò che è (un quartiere che fa scuola), ciò che vorrebbe essere (come ti vorrei).

Nella sezione “Luoghi”, attraverso una mappa georeferenziata, si possono esplorare le #BelleStorie, ovvero storie di persone, che grazie a un’idea, hanno fatto qualcosa di positivo per il loro quartiere. Negozi storici che hanno saputo reinventarsi, nuove attività che hanno fatto rinascere spazi abbandonati, gruppi che si sono organizzati per migliorare la propria vita e quella degli altri. La versione appena pubblicata si concentra su Giambellino-Lorenteggio, nelle prossime verranno caricate quelle relative alle altre due zone in cui è attiva La Scuola dei Quartieri: Lodi, Corvetto e Rogoredo e Selinunte, San Siro e Gallaratese.

News

#BellaStoria è un racconto in progress delle proposte presentate dai gruppi di cittadini che hanno vinto le edizioni precedenti del Bando della Scuola dei Quartieri.

Nella sezione “News” puoi seguire l’evoluzione delle #BuoneIdee: dal forno sociale a disposizione della comunità, al giornale realizzato interamente su Instagram per raccontare la vita di quartiere, dalla sala da ballo dove lo swing incontra la disabilità, allo spazio dove imparare l’antica pratica della riparazione, un bistrot per mettere in rete i commercianti locali, fino allo studio di registrazione e scuola di rap. Quelle che prima del Bando erano “solo” idee sulla carta, dopo averlo vinto stanno diventando – grazie a un percorso di formazione avanzata – progetti concreti, che potranno usufruire anche di un contributo a fondo perduto fino a 25.000 euro e servizi di accompagnamento per il primo anno di attività.

Eventi

#BellaStoria è anche uno strumento utile per orientarsi all’interno delle programma della Scuola e delle opportunità a disposizione dei cittadini.

Nella sezione “Eventi” si trova il calendario sempre aggiornato delle diverse attività promosse dalla Scuola dei Quartieri:

  • Incontri aperti e laboratori per capire cosa c’è e cosa manca nel quartiere, discutere i problemi, capire le potenzialità, far nascere nuove idee e nuove opportunità;
  • Laboratori di base per imparare a progettare, per chi ha un’idea ma non sa da dove cominciare;
  • Evento di lancio e presentazioni “a chiamata” del Bando

BellaStoria è un’applicazione realizzata nell’ambito de La Scuola dei Quartieri, un progetto del Comune di Milano col cofinanziamento dell’Unione Europea – Fondo Sociale Europeo del Programma Operativo Città Metropolitane 2014-2020.

Alcuni dei contenuti relativi al Giambellino-Lorenteggio sono stati raccolti ed elaborati con la collaborazione delle studentesse e degli studenti della classe 2^C del Liceo Marconi, grazie alla disponibilità di abitanti e operatori che hanno dedicato del tempo a raccontarsi e insieme ai partecipanti dei laboratori di narrazione territoriale “Conosci il Giambellino-Lorenteggio?