#bellastoria #lascuoladeiquartieri

Borgo Universo: street art veicolo di innovazione e rigenerazione urbana

Borgo Universo è un festival di street art, musica e performance artistiche che utilizza il linguaggio dell’arte e dell’astronomia per indagare e valorizzare gli scorci, i panorami e la storia di Aielli, borgo medievale in provincia dell’Aquila. Il festival, giunto nel 2020 alla quarta edizione, negli anni ha trasformato Aielli in un vero e proprio museo diffuso a cielo aperto, in cui le opere di arte urbana che colorano i vicoli e le abitazioni del centro storico hanno ridato linfa vitale al borgo. Epicentro del progetto è stata la “Torre delle Stelle”, una torre medievale risalente al XIV secolo, simbolo del borgo, che oggi ospita l’osservatorio astronomico più alto dell’Italia centrale. Da questo legame a doppio filo con l’astronomia è nata l’idea di “Borgo Universo”, iniziativa nata dal basso che attraverso l’arte, le stelle e la terra ha attivato un processo di valorizzazione e rilancio del paese.

 

Da festival a museo diffuso a cielo aperto

Borgo Universo ogni anno vede la partecipazione di street artist nazionali e internazionali. Durante le giornate del festival è possibile ammirare gli artisti all’opera tra i vicoli di Aielli, osservare i murales delle edizioni precedenti e partecipare alle tante altre attività in programma, parte di una proposta artistica trasversale che coniuga street art, musica, pittura, fotografia, installazioni, teatro e danza. Quest’anno il festival ha previsto la realizzazione di 4 nuovi murales ad opera di Millo, Sawe, An Wei, Holaf e C.A. Giardina, in residenza ad Aielli dal 15 luglio al 4 agosto. Inoltre, nell’estate 2020 è stata lanciata l’iniziativa dei tour guidati tra i murales del borgo. Tutti i fine settimana di luglio, agosto e settembre, infatti, è possibile osservare, conoscere e comprendere l’arte diffusa tra le strade di Aielli con l’aiuto di guide dell’associazione Comunicare, che ogni anno organizza il festival, con il patrocino del Comune di Aielli e sotto la direzione artistica di Antonio Paloma, fondatore di PalomArt.

Il territorio al centro delle opere

Tra gli artisti che nelle passate edizioni hanno realizzato murales ad Aielli si contano Okuda San Miguel, Ericailcane, Gio pistone, Sam 3, Alleg, Guerrilla Spam e Matlakas. Tutti hanno raccontano, a modo loro, la vocazione all’astronomia del Comune di Aielli, illuminando il piccolo borgo con i colori dell’universo, spesso lasciandosi ispirare dalle storie degli abitanti che hanno incontrato e conosciuto nel periodo di residenza artistica. Tra le opere che spiccano in modo particolare c’è il murale di Fontamara, opera collettiva di trascrizione dell’intero libro di Ignazio Silone, la cui realizzazione ha coinvolto tutto il borgo, la riproduzione della Costituzione Italiana e il coloratissimo murale di Okuda San Miguel, eclettico street artist spagnolo.

 

Tradizione e modernità convivono per la rinascita del borgo

Borgo Universo è uno straordinario esempio di come la street art possa essere veicolo di innovazione, cultura e rigenerazione urbana. In un momento in cui il tema dell’abbandono e dello spopolamento dei piccoli borghi è particolarmente attuale, Aielli si fa simbolo di una rinnovata, vivace e coloratissima vitalità, trovata grazie all’arte e all’iniziativa collettiva.

Category
4. Milano e altri luoghi, Bellastoria